martedì 2 dicembre 2008

ARIGATO' GIAPPONE..



Siamo tornate...tra un po' di acciacchi di fuso e malinconia di un bel viaggio.
Mi rimane la sensazione su tutte di un popolo saggio, di quella saggiezza ormai scomparsa, di quei modi ormai quasi estranei ai nostri, che si è saputo ricostruire senza intralci, recuperando tradizione, e divorando modernità. Dal nord al sud, una gentilezza e professionalità come poche, un benvenuto continuo, un farci sentire a casa, un modo per ringraziarci.
Abbiamo toccato quattro città importanti, Sapporo, Nagoya, Osaka, Tokyo. E dal nord al centro tutte le medesime sensazioni felici. Persone varie, degustazioni differenti, tanta passione e voglia di conoscere, tante bottiglie aperte.
La cucina é una arte, fa perte del vivere quotidiano, dal quartiere vecchio di Osaka di fritto di verdure e manzo, al sushi di FuJicazzu a Sapporo, dove togliere e meglio che aggiungere, contemporanea goduria per il palato e per gli occhi.



La squadra... Hiro, Yoko, Jun, Isato

Mangiare sempre.....perchè no? e un po' di birra ogni tanto non guasta, col fritto soprattutto!


Il nostro passatempo preferito......

Maestro Koishi e il suo mondo...
La sua bottiglia per la cena: SICCAGNo 2004 prima annata

Andar per Eataly Tokyo....caro saluto a Dino Borri

Semplicemente TOKYO....



ulteriori ringraziamenti..
Shoehi: www.vin-maruyamaya.com - Sapporo
enoteca: www.marcohall.com - Nagoya
kenny Ohashi
Mika - wine bar pinco pallino - Osaka
Ristorante Canoviano - Tokyo
enoteca gar.net - tokyo
enoteca meli-melo - tokyo
Ristorante Felicità - Tokyo

2 commenti:

valentina ha detto...

che belle le bottiglie autografate :-)

...e che bello che il Giappone conosca due aziende come le vostre

Arianna Occhipinti ha detto...

grazie valentina,
i giapponesi appassionati hanno una curiosità impressionante soprattutto sul vino buono
a.